martedì 17 aprile 2012

Macchine per scrivere: Columbia Royal Barlock


La macchina dispone di una doppia tastiera e tasti separati per numeri e simboli vari. La metà dei tasti sono neri con scritte bianche e il resto sono di colore bianco con scritta nera. ROYAL BAR-LOCK è impresso in caratteri decorativi sulla parte anteriore del cestello. 

Nel 1888 fu realizzata la prima macchina da scrivere con questo nome ( Columbia Bar-Lock ) inventata da Charles Spiro. Il modello americano aveva 78 tasti, un tasto per ogni carattere, mentre 86 ne aveva quello europeo. Fu la prima macchina ad utilizzare i tasti di gomma dura.
Royal Barr-Lock mod. 14 - numero di serie 173594 circa 1909
L’inventore riconobbe che solo una macchina da scrivere con i tasti poteva essere adatta per il lavoro commerciale e concentrò in questa direzione i suoi sforzi. Le leve su cui sono collegati i caratteri si trovano nella parte superiore all'interno del cestello che copre parzialmente la vista rispetto al foglio ma da consentire una scrittura visibile. In realtà una macchina da scrivere senza una struttura vibrante per il nastro non avrebbe consentito una vera scrittura visibile: per vedere ciò che era stato digitato, la dattilografa doveva stare in piedi o appoggiarsi sopra la macchina), per cui, per perfezionare la visibilità della scrittura Spiro modificò la macchina nel 1892. Caratteristica importante fu la prima introduzione del tabulatore nel modello n° 4 nel 1895.

La denominazione Royal Bar-Lock deriva dall’utilizzo che ne fecero gli uffici della Casa Reale d’Inghilterra : come possiamo vedere dalle pubblicità dell’epoca, la macchina è stata ampiamente utilizzata negli uffici e dalla Marina negli States, negli uffici comunali e del governo a Londra, Glasgow, Liverpool e altri numerosissimi uffici postali, bancari e privati del Regno Unito. 

Il modello a tastiera estesa fu sostituito con la produzione del modello nr. 16 nel 1921 che oltre ad una tastiera a 4 file di tasti aveva le stesse caratteristiche di una classica macchina da scrivere.

Una buona collezione puoi trovarla sul sito http://www.machinesoflovinggrace.com/ptf/TEGBarLock.html
Posta un commento